Piccola Orchestra di Fiati " Maria Loreta Proia" Minturno (FR)

CATEGORIA GIOVANILE EUROPEA "B"

Brano d'obbligo
Young Suite di Daniele Carnevali

Brano a libera scelta
Dance and Song for Winds di Michele Mangani

 Piccola Orchestra di Fiati " Maria Loreta Proia" Minturno (FR)

Già due anni prima della costituzione ufficiale, nell’autunno del 2011 iniziarono le lezioni di solfeggio, ancora senza accompagnamento musicale, nell’ambito della Associazione culturale “Antonio Proia” in considerazione del desiderio che il prof. Proia aveva espresso, prima di morire, del ripristino di una Banda Musicale a Minturno, venuta a mancare in concomitanza con gli eventi tragici che colpirono il territorio minturnese durante la Seconda Guerra Mondiale.
Le prime lezioni si tennero presso l’oratorio della chiesa dell’Annunziata, poi il gruppo si è trasferito dopo qualche mese al plesso della Scuola Elementare “Fedele" per utilizzare la Sala Teatro “Mons. Salvatore Fedele” e gli spazi annessi del piano seminterrato.
Nella fredda serata del 4 febbraio 2012, dopo una rara giornata di neve caduta la mattina sui colli di Minturno, la sig.ra Maria Loreta Proia consegnava gli strumenti, da lei stessa acquistati, a quel primo nucleo di musicanti, affidato in tutto alla professionalità del M° Giovanni Izzo sia per la teoria musicale sia per la pratica, dagli ottoni ai legni e alle percussioni.
Sarà solo a fine estate 2012 che suoneranno per la prima volta insieme, dando vita ad un’entità incorporea: la musica! Ci furono stonature e spifferate varie, ma in ogni caso i ragazzi regalarono un’emozione indimenticabile ai pochi genitori presenti a quelle specifiche prove. La prima “uscita” in pubblico si tenne nella chiesa dell’Annunziata per un piccolo concerto di Natale a fine dicembre 2012; la prima processione religiosa fu per la festività di San Giuseppe in Pulcherini (frazione di Minturno) la sera del 19 marzo 2013; sono poi seguite diverse esecuzioni musicali per eventi sia religiosi che laici, assieme a varie prove all’aperto, in particolare su alcuni lidi balneari e nei luoghi della Città maggiormente frequentati, proprio per sottolineare l’appartenenza della Banda ai cittadini di Minturno.
A partire dal 4 novembre 2013 esiste l’attuale Associazione, distaccatasi dalla Associazione “Antonio Proia”, e dedicata a sua sorella Maria Loreta Proia, la stessa che aveva sostenuto le spese per il Maestro sin dall’inizio delle attività nell’autunno del 2011, la quale per questa donazione e per altri gesti generosi verso la Città è stata insignita del prestigioso premio Spiga d’Oro da parte dell’amministrazione comunale di Minturno il 20 marzo 2013, nel giorno del suo 84-esimo compleanno.
Nel corso del tempo la Banda è cresciuta in qualità e quantità: con i circa 50 musicanti e la disponibilità di oltre 80 strumenti, di cui 50 della Banda e gli altri acquistati dai ragazzi, la Piccola Orchestra di Fiati Maria Loreta Proia – Città di Minturno sta appassionando il pubblico minturnese nelle processioni religiose e con i suoi concerti.
I ragazzi suonano per amore della musica, che donano a tutta la Comunità, dopo averla appresa con passione ma soprattutto con impegno. La Banda si cimenta non solo in processioni religiose, ma anche in concerti distribuiti sul territorio, finanche 5 concerti natalizi tenuti nella stessa stagione per portare la Musica a quante più frazioni possibile; molti concerti sono stati offerti a comunità di disabili, di anziani e perfino alle scuole, compresi gli asili; vi sono state altresì esecuzioni bandistiche che hanno fatto da cornice agli eventi istituzionali per l’amministrazione comunale nelle ricorrenze civili e militari. Ricorrente è il concerto omaggio al Consiglio comunale e all’Amministrazione civica nel periodo natalizio quale auspicio di serenità nel governo della Città nel nuovo anno: il concerto del 2018 è stato tenuto nella splendida Sala dei Baroni del castello di Minturno nel giorno dell’Epifania, al consesso sia dell’Amministrazione che della cittadinanza, affluita in gran numero.
Molte sono le esecuzioni musicali effettuate con il patrocinio di importanti enti istituzionali, in particolare del Comune di Minturno, della XVII Comunità Montana “Monte Aurunci”, ed infine di entrambi il MIBACT-DGS (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale dello Spettacolo dal vivo) e della Regione Lazio, in occasione, per questi ultimi patrocini, della “Rassegna di musica tradizionale – salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale” tenutasi a Minturno a dicembre 2016 (rife. regionale: lettera prot. 620851 del 14 dic. 2016 del Presidente della Regione Lazio).
La Piccola Orchestra di Fiati Maria Loreta Proia – Città di Minturno si è classificata prima nella Sezione Speciale “Banda Giovanile Europea A/B” ed ha vinto il secondo premio nella Sezione “Banda Giovanile Europea” Categoria A nel XVIII Concorso Nazionale per Banda La Bacchetta d’Oro in Ferentino (FR) il 24 aprile 2016.
Caratterisica vitale dell’Associazione non è solo l’amore per la Musica in sè ma l’amore ed il rispetto verso il prossimo ed il proprio Paese, per cui si investe molto sulla coesione ed integrazione sociale, ad esempio evitando di stressare i meno abbienti per il mancato versamento delle quote sociali, oppure incoraggiando i meno assidui o brillanti. Si opera nella consapevolezza che la Banda è di tutti per cui nessuno deve esserne allontanato se non per propria volontà.
La Banda si autofinanzia tramite le quote sociali degli iscritti, i rimborsi spese dai committenti e alcune (poche) offerte da privati. La crisi finanziaria dei tempi odierni, aggravata dall’assenza di un locale tessuto economico forte e dalla mancanza di specifici fondi pubblici, non permette alla Banda di effettuare grossi investimenti; nonostante ciò, la Banda riesce a sostenere le spese di 6 insegnanti di musica, ognuno dedicato ad uno specifico strumento o settore musicale, sia per i Musicanti più anziani che per i più giovani, così da migliorare la qualità della preparazione musicale.

M° Giovanni IzzoM° Giovanni Izzo

Giovanni Izzo nasce a Carano di Sessa Aurunca il 24-01-1963.All’età di 15 anni viene indirizzato da suo padre Giuseppe allo studio della musica, dopo circa un anno si iscrive all’Accademia Musicale Aurunca dove intraprende lo studio della tromba sotto la guida del M°Dino Aldrovandi (1a Tromba del “Teatro S.Carlo di Napoli”).
Contemporaneamente allo studio della tromba ed attratto da una forte tradizione bandistica nel suo paese, inizia i primi studi di pianoforte ed armonia con il M° Antonio Scarlato (Diplomato in “Oboe e Strumentazione per Banda al Conservatorio” S. Pietro a Maiella di Napoli”) e direttore della banda musicale del suo paese negli anni 50.
Dopo aver concluso gli studi scolastici con l’esame di “maturità magistrale” (oggi liceo pedagogico), nel 1989 si diploma in tromba al “Conservatorio di Musica di Salerno”, sotto la guida del M° Bernardo Ferrara.
Inizia la sua carriera direttoriale già nel lontano 1984 quando, in collaborazione con alcuni amici e quei pochi musicisti rimasti in attività, riesce in breve tempo, a rifondare la banda musicale del proprio paese dopo oltre un ventennio d’interruzione.
In seguito viene chiamato a dirigere la banda musicale “Città di Mondragone”guidandola per oltre un decennio. Nel 1994 gli viene affidato l’incarico di dirigere la gloriosa banda dell’Associazione Musicale “P. Quatrano”di Cicciano (Na). È stato direttore artistico e insegnante dell’Associazione Musicale “G. Puccini” di Casi di Teano dal 1993 al 2005, ha diretto la Banda musicale di “Mignano Monte Lungo” e collabora con l’associazione musicale “Giovani Musicisti Caleni” di Calvi Risorta (Ce). Dall’ottobre del 1995 fino ad oggi, ricopre la carica di Maestro della Banda Musicale “Città di Castelforte”(Lt).
Ha partecipato a diversi corsi di aggiornamento per direttori di banda:
1999 a Ceccano (Fr) con il M° Daniele Carnevali (docente di strumentazione per banda al conservatorio “Bonporti”di Trento).
2001 a Fiuggi (Fr) con il M° Lorenzo Della Fonte (compositore e direttore).
2003 ad Alatri (Fr) con il M° Angelo Bolciaghi (direttore di orchestra di fiati).
Ha partecipato al corso triennale in Direzione ed Orchestrazione per fiati, che si tiene alla scuola di Alto Perfezionamento Musicale presso l’Accademia Musicale Pescarese, sotto la guida del M°Fulvio Creux (Direttore della banda Musicale dell’Esercito Italiano).
Attualmente è docente delle attività musicali presso il convitto I.P.S.S.A.R. “A. Celletti” di Gianola di Formia.